Loading…
You are here:  Home  >  European Union - MIL OSI in Italian  >  Current Article

AMERICA/PARAGUAY – No al bullismo: piccoli ambasciatori di “Living Peace” cambiano il volto delle loro scuole

Published By   /   April 7, 2018  /   Comments Off on AMERICA/PARAGUAY – No al bullismo: piccoli ambasciatori di “Living Peace” cambiano il volto delle loro scuole

MIL OSI

Source: The Holy See in Italian

Headline: AMERICA/PARAGUAY – No al bullismo: piccoli ambasciatori di “Living Peace” cambiano il volto delle loro scuole

Asunción –“In Paraguay stiamo vivendo una violenza sociale caratterizzata da aggressioni e bullismo; cerchiamo allora di portare ai ragazzi proposte ricche di valori come ascoltare l’altro, perdonare, condividere, rispettare, e con ciò costruiamo spazi di tolleranza e di pace giorno per giorno. E in tal modo abbiamo notato che anche l’apprendimento migliora sostanzialmente”: lo spiega Juan de Dios Puerto, laico cattolico del Movimento dei Focolari, coordinatore nazionale del programma educativo “Living Peace”, che ha applicato nella scuola cattolica che dirige, il Centro Educativo San Pedro, di Lambarè fin dal 2014. Nei giorni scorsi la sala bicamerale del Parlamento del Paraguay ha accolto il primo “Forum nazionale per la Pace”: in tale occasione 19 ragazzi e tre adulti sono stati nominati “Ambasciatori di Pace” come promotori del programma “Living Peace”. Il progetto è nato in Egitto nel 2011, per iniziativa di Carlos Palma, laico consacrato uruguaiano del Movimento dei Focolari. All’evento, dopo il discorso del fondatore e coordinatore di Living Peace Carlos Palma, diverse personalità del mondo civile hanno offerto il loro testimonio di perdono, di lavoro per la pace e l’inclusione sociale ed educativa. Juan Pablo Galeano, sedicenne alunno dell’Istituto Tecnico Javier, ha dichiarato all’Agenzia Fides che è rimasto “sorpreso e felice” del riconoscimento ricevuto, che rappresenta anche “una responsabilità”. “Mi impegnerò per una convivenza di pace nella mia scuola, dover farò conoscere Living Peace, e continuerò ad animare le attività dei Ragazzi per l’Unità che ogni hanno organizzano attività ludiche e formative per promuovere fraternità”. Glaucya Lino, maestra elementare di Río de Janeiro, ha detto alla Fides che il riconoscimento ricevuto le ha confermato “il desiderio di spendere la vita per un mondo di pace” anche nelle le favelas di Rio, con bambini di 9 e 10 anni, con i quali lavora. Parlando all’Agenzia Fides, Puerto ha espresso il suo ottimismo per il futuro: “Presidi di scuole private ed autorità educative nazionali si sono interessate al progetto. Con questo spirito stiamo organizzando un torneo sportivo che inizierà tra poche settimane tra scuole dell’area metropolitana di Asunción”. Carlos Palma, missionario in Medio Oriente per 34 anni, in Egitto, ebbe l’idea di utilizzare con i suoi 15 giovani alunni musulmani della scuola dove insegnava inglese la pedagogia di educazione alla pace. Living Peace è oggi diffuso in circa 120 paesi dei 5 continenti e coinvolge oltre 200 mila ragazzi dalla prima elementare all’università con i loro insegnanti.

    Print       Email