Loading…
You are here:  Home  >  European Union - MIL OSI in Italian  >  Current Article

OCEANIA/PAPUA NUOVA GUINEA – Salvaguardia dei diritti umani e dell’ambiente: l’impegno della Chiesa in Oceania

Published By   /   April 11, 2018  /   Comments Off on OCEANIA/PAPUA NUOVA GUINEA – Salvaguardia dei diritti umani e dell’ambiente: l’impegno della Chiesa in Oceania

MIL OSI

Source: The Holy See in Italian

Headline: OCEANIA/PAPUA NUOVA GUINEA – Salvaguardia dei diritti umani e dell’ambiente: l’impegno della Chiesa in Oceania

Port Moresby – I Vescovi cattolici di Australia, Nuova Zelanda, isole del Pacifico, Papua Nuova Guinea e Isole Salomone, sono riuniti a Port Moresby dall’11 al 18 aprile in una assemblea che è focalizzata sull’enciclica di Papa Francesco “Laudato si”. I partecipanti sono circa 75, tutti membri della Federazione delle Conferenze Episcopali cattoliche dell’Oceania . Come appreso dall’Agenzia Fides, una calorosa accoglienza è stata riservata in particolare all’arrivo del Cardinale Pietro Parolin, Segretario di Stato vaticano. Nonostante la pioggia, insieme al Nunzio Apostolico in Papua Nuova Guinea e Isole Salomone, mons. Kurian Mathew Vayalunkal, e al cardinale John Ribat, Arcivescovo di Port Moresby, oltre 300 persone, religiosi e fedeli laici si sono recati all’aeroporto per dargli oggi il benvenuto nelle prime ore del mattino. La presenza gioiosa ed entusiasta dei fedeli locali ha profondamente colpito mons. Parolin che, salutando tutti, ha detto: “Vengo come Segretario di Stato di Sua Santità Papa Francesco e so che il vostro benvenuto è anche un segno del vostro affetto per lui. Il Santo Padre mi ha chiesto di assicurarvi la sua vicinanza e le sue preghiere per il vostro paese. Speriamo di poter condividere in questi giorni una profonda esperienza dell’amore di Dio”. I temi dell’incontro dei Vescovo dell’Oceania sono riassunti nel nome che gli è stato dato “Cura per la nostra casa comune d’Oceania, un mare di possibilità”. “Gli interventi – ha spiegato p. Victor Roche, Segretario della conferenza episcopale cattolica della Papua Nuova Guinea, in una nota pervenuta a Fides – aiuteranno a trovare una risposta alle sfide ambientali e sociali che stiamo affrontando, a trovare una soluzione concreta per i bisogni delle nostre regioni e delle comunità che rappresentiamo”.I Vescovi di questi paesi remoti sono preoccupati per questioni ambientali, come la cura dell’ecosistema oceanico, e per la salvaguardia dei diritti umani e dell’ambiente, minacciati da un’economia di intenso sfruttamento di questa vasta area geografica. Le questioni che preoccupano questo angolo del globo infatti non sono esclusivamente legate alla cura dell’ambiente: temi come le migrazioni e l’accoglienza dei rifugiati spingono i Vescovi di paesi come Australia e Papua Nuova Guinea alla ricerca di soluzioni che favoriscono l’integrazione e l’accoglienza, nel rispetto della dignità umana di tutti. L’assemblea dei Vescovi della Federazione dei vescovi dell’Oceania si tiene ogni quattro anni.

    Print       Email