Loading…
You are here:  Home  >  European Union - MIL OSI in Italian  >  Current Article

AMERICA/PERU’ – “Una Chiesa con una via sacerdotale di santità”: il Nunzio Apostolico durante la sua visita a Cuzco

Published By   /   April 12, 2018  /   Comments Off on AMERICA/PERU’ – “Una Chiesa con una via sacerdotale di santità”: il Nunzio Apostolico durante la sua visita a Cuzco

MIL OSI

Source: The Holy See in Italian

Headline: AMERICA/PERU’ – “Una Chiesa con una via sacerdotale di santità”: il Nunzio Apostolico durante la sua visita a Cuzco

Cuzco – “I sacerdoti devono tenere in considerazione il messaggio principale di Papa Francesco, in cui chiede di dare vita ad una Chiesa con un cammino sacerdotale di santità e non di perfezione” ha affermato Mons. Nicola Girasoli, Nunzio Apostolico in Perù, durante la visita la scorsa settimana all’Arcidiocesi di Cuzco, dove ha presieduto la celebrazione eucaristica nel Seminario di San Antonio Abad, concelebrata da Mons. Richard Daniel Alarcón Urrutia, Arcivescovo Metropolita di Cusco, e da Mons. Fredi Aparicio Quispe, Vicario generale. Secondo la nota ricevuta dall’Agenzia Fides, il Nunzio ha voluto sottolineare che lui considera molto importante trasmettere, in ogni luogo che visita, il cuore, l’amore, l’affetto e la vicinanza del Santo Padre.Mons. Girasoli è stato rappresentante della Santa Sede in Argentina dal 2000 al 2006, quindi ha potuto vivere a stretto contatto con l’allora Arcivescovo di Buenos Aires, il Card. Jorge Mario Bergoglio, di cui afferma di essere un “appassionato ammiratore” perché “ogni giorno, con la parola e l’esempio, ci invita a vivere il ministero pastorale con umiltà, dedizione e distacco”. Il Nunzio, che nel 2017 ha scritto un libro sul Pontefice dal titolo “Papa Francesco. La Chiesa dell’essenziale”, ricorda che uno dei tratti essenziali di Papa Francesco è quello di “essere in mezzo al popolo di Dio, far sentire a tutti la vicinanza del Pastore, con autenticità e non per ragioni di ufficio e protocollo, il Pastore che si prende cura concretamente di tutte le persone, che vede le loro ferite, le consola, sa rivolgere loro un forte messaggio di speranza”.Dopo la celebrazione, l’Arcivescovo Alarcón Urrutia, insieme a Mons. Aparicio e ad alcuni sacerdoti e seminaristi, ha avuto un incontro con il Nunzio Apostolico, durante il quale hanno approfondito il messaggio di Papa Francesco ai sacerdoti, “perché è l’essenza del lavoro sacerdotale nella nostra Arcidiocesi”, ha detto l’Arcivescovo, che ha anche annunciato la presenza di mons. Girasoli ad una delle feste più importanti della Chiesa, la solennità del Corpus Domini. Alcuni giorni prima, durante la Messa crismale nella Cattedrale di Cuzco, Mons. Alarcón Urrutia aveva ricordato ai suoi confratelli sacerdoti che “il loro impegno evangelizzatore non avrà risultati, se non tradurranno nella vita l’ideale di costruire una Chiesa di comunione, formatrice di discepoli missionari e al servizio della società attraverso la solidarietà, la misericordia e la carità”.La diocesi di Cuzco, che occupa la parte centrale della regione omonima, nella sierra sud del Perù, fu eretta da Papa Paolo III il 5 settembre 1536 ed elevata ad arcidiocesi metropolitana il 23 maggio 1943. Conta una popolazione di 2.173.000 abitanti di cui 1.920.000 cattolici con 91 sacerdoti diocesani e 65 religiosi. Il territorio è diviso in dodici decanati comprendenti 81 parrocchie.

    Print       Email